lunedì 16 ottobre 2017

IoGioco - Il Giocatore Imperfetto

A luglio è uscito il pilota, un numero zero sotto forma di "speciale" di TheGameMachine dedicato ai giochi da tavolo.

E pochi giorni fa è finalmente arrivato nelle edicole di tutta Italia, il tanto atteso numero 1.
IoGioco.
http://www.iogioco.it/
La rivista è interamente dedicata ai giochi da tavolo, 96 pagine di recensioni, approfondimenti, anteprime, dispense, tutorial, contenuti extra [nel numero 1 allegato un gioco di Paolo Mori illustrato da Alan D'Amico], materiale promo [nel numero 1 una carta speciale di Vudù di Marco Valtriani], e altri articoli che lascio a voi scoprire.

Sulla rivista ho una mia rubrica di 2 pagine, dal titolo Il Giocatore Imperfetto.
Nella rubrica parlerò di giochi, naturalmente, attraverso il filtro delle tante imperfezioni dei giocatori, delle loro piccole manie e ossessioni, degli alti e bassi quotidiani, e dei chiodi fissi che trafiggono le dita.

Nel numero 0 di IoGioco ho raccontato di Topiary [e di giocatori contro].
In questo numero 1 ho scritto un breve racconto di fantascienza su Kepler-3042.

Beh, fatemi sapere. Mi spiacerebbe perdermi i vostri feedback sul cartaceo.
Quindi se leggete gli articoli fatemelo sapere in qualche modo: mail, facebook, messaggi qui sul blog.

Ciao
Andrea

ps: la foto è di Federico Melosi

 Trovate Kepler-3042 su Magic Merchant

14 commenti:

  1. Ti rispondo quando mi arriverà a casa :)

    RispondiElimina
  2. Gli articoli mi son piaciuti :-P

    RispondiElimina
  3. Ovviamente la tua rubrica si distingue su tutto il resto :)
    Come sempre grande qualità! Con una nota malinconica che richiederebbe una buona Barley Wine davanti al caminetto...
    Per il resto, devo ancora finire di leggerlo (sono a pag. 60 grosso modo), ma va riconosciuto un grosso passo avanti rispetto al nr.0. Hanno raccolto molte delle critiche, bravi

    RispondiElimina
  4. Giusto stamani ho ricevuto l'agognato n. 0, sebbene in condizioni indegne (https://twitter.com/federicomelosi/status/919830807379894273) e non mancherò di leggere il tuo intervento su Topiary - per inciso, nella top 3 dei miei prossimi acquisti. Apprezzo molto lo stile, in generale: il gioco come "scusa" (ma a ben vedere, come perno) per raccontare il quotidiano.

    RispondiElimina
  5. Complimenti Dado, cercherò di recuperare il primo numero :)

    RispondiElimina
  6. Il fatto che io venga a sapere di IoGioco dal tuo blog la dice lunga sul lavoro fatto dall'editore.
    Il numero 0 era stato una pena da trovare, questo numero 1 era conosciuto e l'ho trovato al secondo tentativo.
    La rivista mi lascia freddino, specie per il gioco contenuto e l'inserto GdR che mi sembra stridano, il tuo articolo brilla di luce propria ed è uno dei modi in cui vorrei si parlasse di giochi da tavolo su una rivista. Bravissimo Dado, anche perché non è facile scrivere bene quando si parla dei propri cari, anche ipoteticamente per spedirli a terraformare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul fatto che Dado si distingua non si discute, ma non condivido le critiche alla rivista. Ci stanno provando. Rispetto al nr Zero hanno fatto grossi passi avanti. Assolutamente in disaccordo poi sui "contenuti stridenti" - questo approccio, insieme alla "carta aggiuntiva") sono stati fortemente voluti proprio dalla gente, ed io sono pienamente d'accordo. Semmai posso dire che preferirei non si parlasse di GdR ma quello è gusto personale (in realtà mi piacciono ma non ho più il tempo per giocarci).

      Elimina
    2. Che si parli di GdR a me sta bene anche se non li pratico più, leggo tutto con interesse, è "l'avventura" che sarebbe meglio lasciar perdere, così come l'inserto gioco (sulla carta niente da dire, è una cosa simpatica). Se vuoi fare il generalista meglio non scendere nello specifico, perché serve spazio per fare bene le cose. Io continuerò a comprare la rivista per sostenere l'editore fino all'estate prossima, ma è lontanissima dai miei gusti ed aspettative. Dubito possa ritagliarsi un suo spazio se mantiene questo taglio: devono distinguersi e usare i mezzi che hanno per fare qualcosa di diverso da blog e siti, oppure farlo ad un livello tale che sia ineguagliabile. my 2c

      Elimina
    3. Siamo solo al numero 1.

      Non credo che neanche Dado, Teooh, Alkyla e tutti gli altri informatori ludici fossero quello che sono ora al loro primo video e\o articolo.
      Diamo fiducia a chi sta lavorando a IOGIOCO e facciamo il punto della situazione magari fra 10 numeri.
      Ha più senso.

      Elimina
    4. Infatti, io ho scritto che continuerò a comprarlo fino all'estate prossima nonostante non sia nelle mie corde.

      Elimina
    5. Ora è più chiara la tua posizione :) e anche condivisibile, in generale. Il problema però è che se poi diventa TROPPO "generalista" diventa poco appetibile per i gamer. Di contro, come dici tu, se si va troppo sullo specifico si perde il pubblico occasionale. Stanno tentando una via di mezzo, e credo che commercialmente sia comprensibile. Il risultato non mi sembra male, in ogni caso. Il paragone con blog e siti credo non lo vogliano proprio. E lo capisco. BGG a quel punto basta e avanza ed è totalmente imbattibile

      Elimina
  7. Ho conosciuto Andrea Dado proprio da numero 0 della rivista Io gioco, e l'articolo scritto per il numero 01 mi ha spinto a venire in questo luogo digitale per saperne di più. I miei complimenti per l'articolo del numero 01, davvero ispirato. Ora curioso un poco in giro su questo blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao. Se vuoi spulciare un po' ti consiglio il tasto "Comincia da Dado" sulla colonna destra, con i post un po' più particolari.
      ciao

      Elimina