domenica 23 settembre 2018

To Play 2018 : buona la prima

Io ho un metodo infallibile per riconoscere al volo un buon evento ludico: se arrivando all'orario d'apertura - e io arrivo sempre all'orario d'apertura - vedo i volontari spostare i tavoli sorreggendoli sopra la testa, beh, si tratta senza dubbio di un buon evento, perchè non puoi fare un buon lavoro senza sporcarti le mani.
Credo di averlo imparato negli anni,  grazie a Tapu, del Giocatorino, un volontario in senso stretto, di quelli che agli eventi trovi già sudati marci alle 8.40 del mattino, che non vedi mai seduti al tavolo a giocare, ma sempre aggirarsi da una parte all'altra spostando roba, che si tratti di gazebo, panche, scatoloni, sedie di plastica impilate. Sono personaggi invisibili, questi, meno appariscenti delle dimostratrici delle case editrici, dei cosplayer agghindati, dei master, quasi non ti accorgi di loro, eppure sono il motore.

Nei giorni 15-16 settembre si è svolta al parco della Tesoriera di Torino la prima edizione del To Play, nuova manifestazione ludica organizzata dal gruppo de Il Fortunadado. Pur alla loro prima edizione, e con pochissima esperienza alle spalle ma evidentemente con tanto cuore, i ragazzi del Fortunadado sono riusciti a tirar su dal niente un evento gradevole, divertente e completamente gratuito.
Intraprendenti [fra gli sponsor dell'evento un'agenzia di pompe funebri, grazie alla quale hanno coniato il motto sul volantino: NOI GIOCHIAMO FINO ALLE FINE!], instancabili come da miglior tradizione [ho visto dimostratrici gdr masterizzare un gruppo dietro l'altro dalle 10.00 del mattino alle 19.00 del pomeriggio senza sosta] e senza voglia di risparmiarsi mai, i ragazzi del Fortunadado, pur con le loro pecche da debutto e gli immancabili margini di miglioramento, hanno inventato, nella splendida cornice della Tesoriera, un nuovo evento ludico da appuntare sul calendario.
I numeri.
Oltre 70 tavoli, +300 sedie [e chi non ha trovato una sedia ha steso un plaid nel prato, all'ombra di un albero], oltre 100 volontari di 15 associazioni ludiche diverse sparse fra Piemonte e Lombardia a spiegare i 300 titoli diversi, fra giochi di ruolo e da tavolo, per i circa 1500 partecipanti all'evento.
Giochi di ruolo della vecchia guardia, titoli di fresca uscita, giochi di miniature 3d, alcune assolute chicche, gran voglia di dar importanza anche ai dettagli [ad esempio mentre giocavamo a Mouse Guard è arrivato un ragazzo a mostrarci i fumetti].
Per quanto riguarda i margini di miglioramento, qualche gazebo extra contro il caldo, un banchetto per i giochi usati e qualche altra area di ristoro non avrebbe guastato. Ma come si dice: non escono buoni giochi senza un serio playtest, e chi non fa di sicuro non sbaglia.

Per quel che mi riguarda, sono andato a To Play per giocare, ed ho giocato.
Ho giocato da tavolo il primo giorno [Azul, Origami, IceCool, Finca, Not Alone, Sagrada] e di ruolo il secondo.
Ne approfitto per ringraziare i "tecnici" che ci hanno supportato, la bravissima Roberta del Fortunadado che ha masterizzato per noi Mouse Guard in cambio di un croissant, e Thomas della Gilda del Grifone, che ha masterizzato con tanta passione Mass Effect.

Un debutto riuscito, un gruppo di eroi improvvisati sui quali non scommetteva nessuno, un manipolo di dimostratori che si sono lessati anche sotto il sole [l'ho detto che mancava qualche gazebo?], un buona la prima promettente e lusinghiero, un vero esordio da manuale.
Come direbbe Tapu, movimentatore di tavoli sopra la testa: chapeau!
Appuntatevi "Fortunadado" e "To Play" sul calendario, gamers!














Trovate una selva di giochi da tavolo e di ruolo su Magic Merchant

9 commenti:

  1. ...beh, sono rimasta a bocca aperta!
    sia per la bella iniziativa sia perchè...non ne sapevo nulla, non me ne sono accorta :(
    Io lavoro in zona Tesoriera e non ho visto nei giorni precedenti all'evento manifesti, depliant o altro che facessero pubblicità del weekend ludico e mi dispiace averlo perso quindi se possiamo aggiungere una vocina sulle cose da migliorare si può mettere "spargere la voce" un pochino di più please? (non come critica ma come dispiacere per aver mancato l'opportunitò. dopo che è saltato giocatorino l'anno scorso sono in crisi di astinenza da eventi ludici torinesi)
    Patty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si sapeva del toplay 2 mesi prima e tutte le associazioni piemontesi e non ne hanno parlato sulla loro pagina, (anche la tanta dei goblin ne ha parlato sul tggoblin), se non hai amici che giocano e che hanno condiviso la notizia cambia amici! :)

      Elimina
    2. Il mio compagno ed io giriamo su siti di giochi, compresa la tana, tutti i giorni e non ne abbiam visto parlare. quindi...o mi compri degli occhiali buoni o...diventi TU un amico che gioca che mi informa? :P perchè su quello ci hai preso, siamo pieni di amici babbani che non si fanno convincere a giocare

      Elimina
    3. Lo sapevano tutti da mesi di toplay.

      Elimina
    4. cambia occhiali

      Elimina
  2. Ci spiace tantissimo! Abbiamo messo alcuni manifesti in circoscrizione 4, ma non siamo riusciti a fare tutta la pubblicità che avremmo voluto.
    In ogni caso, iscriviti alla pagina FB per essere aggiornata delle novità!

    RispondiElimina
  3. Concordissimo: evento riuscito e godibile...
    Noi abbiamo anche terminato in bellezza con uno stop al girarrosto S.Rita più avanti 😁

    RispondiElimina
  4. Sono il ragazzo che nelle foto che gioca a can't stop.. evento ben riuscito e veramente godibile.. ti ho visto di sfuggita e non volevo disturbarti voglio solo dirti che ti stimo veramente molto. Seguo il tuo blog da circa un anno e mi fa ogni volta moltissimo piacere leggere i tuoi racconti un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao.
      La prossima volta fermami tranquillamente per far due parole, non sono cattivo come sembro.
      ^_^

      Elimina