mercoledì 21 settembre 2016

Determinare il primo giocatore: vince CHWAZI

Beati i primi, perchè figli prediletti di CHWAZI il Misericordioso.
Era nell'aria, che ronzava da un po' come una mosca cavallina, l'avevo già adocchiata sugli altri tavoli delle ludoteche, la tecnologia che avanza, finchè l'avevo abbracciata anch'io stesso e medesimo, perchè ludico medio e mediocre, e luddista soltanto a parole.
Quindi ho sondato e sondaggiato fra le abitudini di una 50ina di giocatori mal contati, che vuol dire una 50ina di gruppi ancora mal contati e diversamente dislocati sul territorio, sul come si determina il primo giocatore.
E nel mio sondaggio più spartano di Leonida, Chwazi Finger Chooser, app gratuita per cellulari Iphone e Samsung che toglie l'impiccio appoggiando l'indice sul display, schiaffeggia sul culo, come in certi porno, il lancio di dado, troppo sicuro di sè, e la conta dell'ambarabaciccicoccò in tutte le sue varianti, che forse pensava di essere intoccabile con un curricula di +40 anni di servizio, e persino il blasonato Pugno Pieno di Token, in uso persino nel raffinato circolo di Marsiglia Les Amis du Puerto Rico, nel rituale quotidianserale per individuare il primo giocatore.

Chwazi sfiora le preferenze del 50% degli intervistati [dei drogati terminali, secondo i conservatori del sotto il ponte di baracca] trasformando il cellulare al tavolo da gioco, da semplice macchina fotografica a vero accessorio di partita, e alzando una palla a fil di rete per le schiacciate di altre app segnapunteggio (Scorekeeper) e clessidre digitali (Game Time).
Al secondo posto per pochi millesimi ma ben insaccato dalla batosta epocale, il Pugno Pieno di Token, ovvero "Raccolgo un token per colore nel pugno, veloce shake, e poi ne lascio cadere uno" comprensivo di variante: "Divido i token nei due pugni e faccio scegliere ad un giocatore, poi ridivido ancora e ripeto fino ad arrivare a uno".
Al lancio di dado o dadi [uno per le decine e uno per le unità] con largo scarto di voti sul secondo, tocca un bronzo che sa di legno: troppo rumorosi, secondo alcuni, non sempre previsti nella scatola del gioco, e poi facile che rotolino giù dal tavolo e che ci mettiamo a fare le mondine-chine?.
La risposta "Boh, facciamo un po' a cazzo, come viene" conquista un dignitoso quarto posto con poco sudore della fronte.
Porta a casa il punto del minimo sindacale anche il Partito dei Pensionati, ovvero coloro che si affidano al manuale di gioco: "Comincia l'ultimo giocatore che ha mangiato un dattero" [TARGI] "Comincia il giocatore più peloso" [TA-PUM].
Vengono con una macchina sola gli snocciolatori di filastrocche e conte da nascondino, da Pimpiripettanusa la patata annusa il pomodoro, a Macchinina rossa rosa dove vai?, alla civetta con la figlia del dottore.
Una specie in via d'estinzione i collezionisti di Start Player, mazzetto di carte per determinare il primo giocatore edito da Z-MAN GAMES, quelli che giocano a carta \ forbice \ sasso di gruppo, i fatalisti della carta più alta e i galantuomini che fanno cominciare per prima la moglie.
Antagonisti della dea bendata gli Irriducibili dello Zero Alea, che cercano la destrezza e il merito anche soltanto per determinare il primo giocatore, e allora si ingegnano a chi lancia il token più vicino al bordo della scatola [vedi materiale fotografico].
Molti i lupi solitari delle regole casalinghe, da "Stasera ho lavato i piatti io, quindi comincio io" a "Facciamo che cambi tu la lettiera al gatto e ti lascio il primo giocatore", e pochissimi papà che lasciano cominciare i figli. 
Infine pochissimi i creativi schizofrenici che si complicano la vita con algoritmi di crittografia blowfish e codice rebecca : "Apro a metà un libro [ogni volta diverso] e confronto la prima lettera della pagina con le iniziali dei nomi dei giocatori".
Un giocatore mi consiglia dei dadi custom: http://www.ericharshbarger.org/dice/go_first_dice.html

Un paio di spunti venuti fuori in questo sondaggio:
- non viene mai segnalato nei vademecum Come introdurre una persona ai giochi da tavolo, però il buon senso suggerisce di agevolare novizi e nuovi amici al tavolo concedendogli di essere ultimi di turno, un'accortezza che consente loro di cominciare a vedere come si muovono gli altri e come gira il gioco. Sono in molti a praticarlo.
- i giocatori riconoscono al lancio del dado un po' di "capacità" della mano (?), mentre pescare la carta più alta è una questione di mera fortuna (o sfortuna).
- al generatore casuale CHWAZI non vengano mai mosse critiche di "Sempre la solita sfiga!" e "Ce l'ha con me!": i giocatori ne accettano il verdetto senza batter ciglio, anche quando infausto per 5 partite consecutive.
I giocatori sembrano credere all'imparzialità di Chwazi Il Misericordioso.


Grazie a: Luca Sulfureo, Domenico Lavorato, Aghzaroth, TeOoh, Francesco Testini, Tuxx, Alberto N., Chrys, Remo Conzadori, Walter Obert, Sgananzium, Mauro Di Marco, Mauro “TCP”, Francesco Bavastro, Massimiliano Troscia, Steo, Andrea Chiarvesio, Andrea Vigiak, Fabio Pagano, Francesco Gasparetti, Simone Mancuso, Silvano Sorrentino, Marco Basso, Valentino Cervellone Fisioterapista, Fabrizio F., Traico Lace Up, Fabio Boero, iGiullari, Mattia Zabini, Nicola Poletto, Tapu, Mamma Laura, Roberta Scotto, Paolo Mori, Walter Nuccio, Alan d’Amico, Alfredo Gambino, Andrea Ligabue, Sava73, Fiorenzo delle Rupi, Roberto, Ramona Congiu, Sirio Fenice, Stefano Groppi, Marco Bisterzo, Sara Sicurani, Davide RM, Albo3, GianlucaGianduia.

12 commenti:

  1. :-D
    Rigorosamente pensionato: non fare come dice il manuale costituisce in tutto e per tutto una house roule: non sia mai, per così poco!

    In caso contrario, ovviamente, segnalini distribuiti a caso - se bisogna far le squadre - o in ordine di turno.

    RispondiElimina
  2. Bello il cellulare della prima foto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E vogliamo parlare del gioco?
      [ps: gran bella serata, Giullari. Come sempre]

      Elimina
  3. Bello il primo gioco, molto stretto!
    Ma come cavolo funziona CHWAZI???

    RispondiElimina
  4. ah bhe, nella mia risposta ho sottointeso che il regolamento dica "a caso" altrimenti lo si segue fedelmente

    RispondiElimina
  5. Con i neofiti chwazi genera degli "woooh (che nerd)" superiori alla scoperta delle carte imbustate e dell'app per registrare le partite (quest'ultimo ad onor del vero genera degli woooh anche tra gli hardcore gamers)

    Poi ad essere onesti io ho anche un sistema per scegliere il gioco della serata (ovviamente quando indecisi) che è in sé un mini gioco. Ecco altri woooh che arrivano...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Com'è il sistema per scegliere il gioco? Diccelo!!!

      Elimina
    2. Grande Rabbino, quando vidi su Dice Tower la video recensione di Game Election (https://boardgamegeek.com/boardgame/177868/game-election) non ho potuto fare a meno di realizzarlo in casa con traduzione delle carte in ITA e grafica riprototta in modo simile.
      Non male l'idea di fare un mini gioco per scegliere il gioco!!!

      Elimina
    3. Luca è proprio lo stesso video che mi ha fatto venire questa idea! Ed anche io ho creato un versione casalinga con le regole che più si adattavano a noi e devo dire che ci ha aiutato molto soprattutto contro quelle persone che vogliono per forza imporre un gioco. In più ha aiutato tutte quelle persone che per timidezza o cortesia non sanno dire di no.
      Io uso le carte di UNO.
      Si mettono tutti i giochi papabili sul tavolo (in genere ogni persona ne sceglie 1-2) e ogni persona riceve una mano di carte. In base al numero di giochi si hanno un paio di VETO, una carta da 2 punti ed il resto da 1 punto.
      Ogni giocatore posiziona le sue carte, una su ogni gioco esprimendo così le sue preferenze. Una volta che tutti hanno fatto si girano a faccia in su e si passa al conteggio. Il veto vale 0 punti, ma se ci sono DUE VETO su un gioco, non importa quanti punti fa, non può essere giocato.
      A questo sistema ci possono essere mille varianti, ma comunque credetemi funziona davvero bene per soddisfare le esigenze di tutti.

      Elimina
  6. Solitamente partito dei pensionati.
    In 2 faccio il galantuomo, non facendola iniziare, ma addirittura facendole "scegliere chi inizia" (poi solitamente inizia lei :) ).
    Raramente il pugno pieno di token.

    Idea strampalata del momento... e il gioco della bottiglia?

    PS per gli amanti di Start Player: c'è anche Bim bum bam della Cranio.

    RispondiElimina
  7. CHWAZI me l'hanno fatto sotto gli occhi... Sono rimasto a bocca aperta!
    Che app :D

    RispondiElimina