martedì 23 dicembre 2014

Blogger provetti in 24 ore

Il giocatore è una razza in via d'estinzione.
Non ci sono più giocatori.
Ci sono solo più blogger, recensori, opinionisti, giornalisti non retribuiti, sommelier del token.
Rompicoglioni.
Nessuno gioca più perchè è divertente farlo. Il divertimento è un effetto non dico collaterale ma sicuramente secondario.
Giocano per poterne scrivere.
Per dimostrare la propria competenza. Per i "punti prestigio".
Questa è la vera ragione.
E lo capisci da come scrivono.
E loro, questi rompicoglioni che agli eventi girano col pass appeso al collo (stampato con la getto di inchiostro a casa), questi tecnici senza passione, questi magazine online che contano i peli del culo dei giochi e ti informano pure che il cartoncino del divisorio è spesso 2.7 millimetri (più ti profondi in dettagli -> più sembri un esperto) ma che non ti trasmettono mai mezza emozione che è mezza, che non si lasciano mai andare a un "Ci siamo ammazzati dalle risate!!!" perchè sarebbe poco professionale, devono sempre mostrarsi distaccati e scontenti, insoddisfatti, anime in pena.
Il gioco è una sofferenza necessaria per aggiornare il blog.
Giocano perchè devono (se giocano).
Scrivono, ma lo fanno per noi.

Ecco.
Se anche tu vuoi entrare a far parte del nutrito gruppo di quelli con solo due grammi di felicità tipo Anna dai capelli rossi, ecco come puoi diventare un blogger provetto in 24 ore.
1-organizzati con 2-3 amici giocatori ma desiderosi di elevarsi allo stato di blogger (si scopa un casino di più!)
2-registra un dominio
3-per le recensioni: collegati a Pinco11, fai un copia incolla delle recensioni di Agzaroth, cambia qualche parola, oppure la Tana dei Goblin: con un po' di sano copia incolla e un minimo di edit, puoi creare una recensione in meno di un'ora e senza aver mai neanche giocato una partita!!
4-per le immagini usa bgg oppure scrivi il nome del gioco su google
5-pubblicizza il tuo blog sui social network e non parlare "del tuo gruppo di amici" ma "della redazione"

E soprattutto: non generare una sola idea. Non serve.
Questo è il paese delle citazioni, pensa a facebook: tu puoi diventare famoso semplicemente citando gli altri col tuo nome sopra!

21 commenti:

  1. Mi sembra un post importante, mò ci lascio un commento, così sembro più colto!

    RispondiElimina
  2. Ahhahhaaha. Ci stavo pensando la settimana scorsa e tu trasformi tutto in poesia

    RispondiElimina
  3. Ad Anna dai capelli rossi mi sono piegato.

    RispondiElimina
  4. Confermi di essere tra i pochi meritevoli d'esser letti.

    ditadinchiostro

    RispondiElimina
  5. Ahahahah grandissimo Dado... in effetti il tuo è uno dei pochissimi blog ludici che leggo (e sempre volentieri!)

    RispondiElimina
  6. Ok dovremmo salvarci visto che ci divertiamo come matti a giocare :)

    RispondiElimina
  7. ...inquietante e saggio allo stesso tempo... :)

    RispondiElimina
  8. Compatiscili Andrea, cercano vana gloria. Il giocatore che cerca di divertirsi esiste ancora, e sta per completare il suo turno col sorriso stampato in faccia.

    RispondiElimina
  9. Boh, sei bravo solo tu. Mi sembra un intervento un po' inutile. Sono pronto a essere infamato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero credi che stia dicendo qualcosa di così astratto?

      Ti capita mai, cercando informazioni su un gioco che magari vuoi prenderti, di gironzolare da un blog all'altro, passando per la Tana e BGG, e trovare recensioni identiche? Stesse foto?
      Stessi blocchi di testo nel post, stessa introduzione, stessi pregi, stessi difetti, stesse conclusioni?
      Giusto qualche revisione stilistica.

      Elimina
    2. stesso autore? asd
      ...sai, almeno quello.

      Elimina
    3. No, non sto dicendo che hai scritto qualcosa di astratto, Dado. Anche a me capita di leggere cavolate o, quantomeno, ragionamenti che non solo non condivido, ma che non mi sembrano ancorati alla realtà. Mi sono sorpreso a leggere un tuo post così "acredinoso" (ebbene sì, sono un tuo affezionato lettore).
      E in ogni caso, buon Natale e buon gioco. L'unica cosa davvero che conta :)

      Elimina
  10. Wow. Come mai tutto questo incazzo Dado? Esistono in tutti i campi gli appassionati supercritici... Sopratutto quando la passione è così di nicchia come quella dei giochi da tavolo. Facci il callo, non farti venire il fegato marcio. :-) :-) :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggendo il tuo commento a Maurino qui sopra capisco che ho frainteso il tuo sfogo. Chiedo scusa. Pensavo te la prendessi con chi riempe internet di lunghe critiche supersaccentoni spaccando il capello in quattro perdendo di vista il puro e semplice divertimento che nasce dal giocare. Perché è una categoria di individui che incontro spesso nella nostra passione e che mi tocca le peggiori corde... :-P

      Elimina
  11. Che dire ... bella questa "avvelenata" (o "cyrano") del mondo ludico. In effetti, come ti dissi in tempi non sospetti, la forza (bellezza, eleganza) del tuoi blog è che parli di giochi inserendoli in un contesto di divertimento e socialità (che sono poi le cose a cui i giochi mirano). Raccontando belle storie alla fine puoi permetterti di dire sui giochi quello che vuoi che intanto rimane comunque la sensazione positiva di qualcosa di bello ... però per raccontare queste cose bisogna sapere scrivere, per non cadere nella retorica e diventare noiosi ... a me piacerebbe ad esempio raccontare della bimba che a fine di un intervento ludico nella sua classe mi ha fermato e mi ha detto "oggi mi sono proprio divertita e ora so cosa regalale per natale al mio papà" ... un papà senz'altro fortunato ... o di oggi, in una terza superiore (ragazze di 16-17 anni) che si sono fermate in classe per la ricreazione perché dovevano finire la partita (e a quell'età la ricreazione è l'unica boccata di vero ossigeno!) ... ma, come detto, bisogna saperle dire queste cose ... mi piacerebbe riuscire anche a me a mettere nei miei post l'entusiasmo del gioco e di giocare che riesco a trasmettere nelle lezioni, nei corsi, quando gioco con bimbi ed adulti ... ma colgo la tua sfida e prima di pubblicare qualcosa mi soffermerò a dire "ma a me interesserebbe leggere sta cosa ?" ... buon gioco e che i dadi possano sempre rollarti favorevoli!

    RispondiElimina