domenica 27 luglio 2014

Il mio bicchiere mezzo pieno

Sono passati solo nove mesi dal primo post e secondo il contatore di blogger siamo già a 50.000 visualizzazioni, che magari per i blogger più blasonati saran bruscolini e mollicchette, ma a me che scrivo questo blog in solitaria, la sera, dopo che moglie e figlia sono andate a letto, sul tavolo in penombra della cucina, con una tazzina di caffè accucciata accanto al portatile, sembrano davvero tantissimi.
Quando scrivo non riesco ad avere una vera percezione di quante persone mi leggeranno.
Sono solo io, la notte, il portatile ronzante e una tazzina di caffè.
Spesso mi prendo dei token con cui giocherellare con la mano, mentre scrivo. Mi rilassa.
E' una bella sensazione scrivere in questo modo, romantica a suo modo, intima.
E scrivere il report delle partite giocate la sera prima, riportare gli aneddoti più divertenti (vedi lo spaccaportine), è anche il mio modo per non dimenticarli, per salvarli.
Come quei giocatori, e ho scoperto che sono in tanti a farlo, che si segnano su un quadernetto tutte le partite che giocano, con tanto di appunti sui vari titoli e i punteggi.
Finito il post, lo rileggo una mezza dozzina di volte in cerca di refusi (che immancabilmente mi sfuggono e ritrovo solo il giorno successivo), poi clicco su "pubblica" e vado a dormire.
Il giorno dopo vedo i click che salgono, e mi stupiscono quei post che raggiungono le 500-600  visualizzazioni nel primo giorno. Ma si tratta di click, di un contatore che gira, non riesco a vedere le persone dietro.
Sono i messaggi, le mail, i commenti ai post, a conferire al blog e alle persone la giusta tridimensionalità.
Cerco di rispondere a tutti, anche se non sempre riesco con la dovuta tempestività. Spero comunque di non avere appesi messaggi inevasi (nel qual caso vi invito a riscrivermi e a mettere nell'oggetto: "ABBUZZICONE RISPONNIMI!", dico davvero). Alcune persone che mi scrivono vogliono sapere delle cose su di me... e la cosa un po' mi stupisce, visto che già nel blog di cazzacci miei ne racconto parecchi, ma alcuni sono ugualmente curiosi e mi chiedono dove abito, se ho mai preso delle fregature comprando giochi su ebay, se litigo mai con mia moglie per via dei board games, qual è la mia birra preferita in assoluto, quanto è lunga la mia barba perchè a leggere il blog mi immaginano come uno di quei boscaioli canadesi con la camicia a scacchi...
Alcuni, come Alberto P., roma, mi scrivono per raccontarmi che si ritrovano molto nei miei report e che timidamente anche loro scrivono dei report simili, dopo le serate gioco, report che gironzolano il giorno dopo a mezzo mail fra i giocatori coinvolti, che le leggono dall'ufficio e se la sghignano...
Insomma: tanta roba che naturalmente mi fa piacere.
Nel ringraziarvi per la compagnia (che vi assicuro essere reciproca), approfitto di questi 50.000 non tanto per celebrarli nè celebrarmi, ma per tirare un po' le somme del blog, per commentare i post più significativi e quelli che sono piaciuti più a voi e a me.

I più letti
1- Storia di una banconota
http://dadocritico.blogspot.it/2014/04/storia-di-una-banconota-e-della.html

Indubbiamente il post più amato. Scritto in occasione della ristampa di Le Havre, e cominciato la sera stessa che ho defustellato il gioco, e assolutamente veritiero nella sua storia, a distanza di mesi mi capita ancora di sentirmi dire "Eh, comunque il post della banconota rimane insuperabile...".
2- Mogli non giocanti
http://dadocritico.blogspot.it/2014/05/mogli-non-giocanti.html
Un post di cui non dovrei prendermi la paternità, perchè ho solo messo in chiaro quello che pensiamo un po' tutti noi mariti sospiranti e rassegnati.
Sicuramente uno dei miei post preferiti e fra quelli che rileggo più volentieri (nota: fra i molti commenti mi ha fatto molto ridere "Lo confesso: sono io quello di Pinerolo").
Mentre lo scrivevo avevo bene in testa tante persone...anche voi, Albo e Vale :)
3- 8X

http://dadocritico.blogspot.it/2014/07/8x.html
Post recentissimo, a mio avviso ricco di spunti, del quale si è parlato parecchio, e che mi ha attirato addosso anche qualche frecciata.
Da segnalare anche una mail anonima a riguardo, che però era così garbata e priva di qualsiasi intenzione di insulto ma semplicemente un "Io la penso diversamente da te" che mi chiedo perchè l'autore non me l'abbia mandata in chiaro. 
Per il post ho attinto a V per Vendetta, film che amo molto.
4- 220 Minuti di Rosenberg prima di dormire
http://dadocritico.blogspot.it/2014/06/220-minuti-di-rosenberg-prima-di-dormire.html
Fra i numerosi report post partita, il più cliccato, forse perchè Rosenberg mette d'accordo davvero tutti, patrizi e plebei. Post piuttosto lungo, volutamente corposo come lo sono i titoli raccontati, è un dietro le quinte della vita del giocatore che la mattina si sveglia stanco morto e contento, e cerca l'aiuto di un caffè per affrontare la giornata in ufficio.
Ho conosciuto Viking e RedBairon proprio grazie a questo blog, e sono diventati soci fissi delle mie serate. Finisse anche domani, quindi, chiuderei in attivo.

I miei preferiti (in ordine sparso)
[VIDEO] Perchè i complottisti non dicono la verità su Risiko?
http://dadocritico.blogspot.it/2013/12/perche-i-complottisti-non-dicono-la.html
Uno dei miei pochi video, perchè, mi rendo conto, non sono proprio il mio mestiere. Ma ogni volta che lo riguardo ridacchio. Credo sia venuto simpatico.
nota: SVEGLIAAAAAAAAAAAA!!!
E' il momento di farsi dei nemici
http://dadocritico.blogspot.it/2013/12/e-il-momento-di-farsi-dei-nemici-lotr.html
Uno dei miei preferiti, davvero. La frase chiave del post è: "Ho capito che non ti piace il fantasy, ma il Signore degli Anelli!!".
Nota: ho linkato il post ad alcuni amici Tolkeniani. La maggior parte di loro mi ha risposto "Ehehe, carino il post, mi ha fatto ghignare. Comunque Andre, scherzi a parte, anche se non ti piace il fantasy, davvero, Tolkien non può non piacerti. Secondo me non l'hai letto con la dovuta attenzione".
Niente da fare, non se ne esce.
Serial Killer vende Le Havre
http://dadocritico.blogspot.it/2014/01/serial-killer-vende-le-havre-massima.html
Anche in questo caso. report assolutamente veritiero. Nelle due settimane successive alla pubblicazione mi sono aspettato un sms del tizio (che appunto aveva il mio cellulare), qualcosa del tipo "Maledetto bastardo ho letto su internet che hai inventato delle stronzate tutte balle su di me ti rompo la faccia ti corco di botte". Me l'aspettavo proprio scritto così, senza punteggiatura, tutto d'un fiato, come parlava lui. Non è arrivato nulla. Forse non bazzica forum e community e non sa di me.
O forse li bazzica e sa di me. E attende nell'ombra....
Room 25 fra deliri onirici, finzione e Pinocchio
http://dadocritico.blogspot.it/2013/11/room-25-fra-deliri-onirici-finzione-e.html
La partita raccontata e romanzata sulle note di The Cube è assolutamente vera.
Il più grande bluffatore e faccia di tolla che mi sia capitato di incontrare.
nota: alcuni amici hanno provato Room 25 come semplice cooperativo e l'hanno trovato carino ma niente di speciale.
Modalità con sospetto, amici miei. Questo è l'unico modo per assaporare questo giochino bastardissimo e infame. Provatelo e amatelo.
Stasera trittico di giochi isola
http://dadocritico.blogspot.it/2014/04/stasera-trittico-di-giochi-isola.html
Report di una bellissima serata con ErProsciuttaro e Melonia, amici e compagni di merende al tavolo di gioco da quando è nata questa passione. Bel finale king-iano in cui si scopre il mio lato oscuro, con un sottinteso to be continued..., a evidenziare la continuità della nostra avventura in trio.
Con ErPro si è amici da una mezza vita. Lui è responsabile di un sacco di miei passioni e scivoloni nell'oblio dell'acquisto compulsivo, e per questo mi deve una sporta di soldi, che un giorno spero di riscattare per ritirarmi su un'isoletta del pacifico e passare il resto della vita succhiando cocchi.

...solo gestionali spinti...
Un grazie per la compagnia, per le mail in chiaro e in scuro, per i rimproveri per l'uso smodato di "cazzo", per tutti i pm dei Goblin della Tana, e per tutto il resto.
Andrea

30 commenti:

  1. I complottisti che non dicono la veristà su risiko è un'opera d'arte

    RispondiElimina
  2. Il mio preferito rimane "E' il momento di farsi dei nemici" sarà che è stato il primo che ho letto : )

    Grazie a te!

    RispondiElimina
  3. Sarò di parte ma il mio preferito è quello sul buon Colovini, seguito a razzo da quello sulla povera banconota!
    Cmq caro Dado, a mio modo di vedere, il tuo modo di scrivere ha rivoluzionato il mondo del blog ludico! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso dovrò rispondere con una serie di "grazie" , visibilmente imbarazzato
      ^_^

      Elimina
  4. Sono pienamente d'accordo con Max T sul valore di questo Blog.
    Sicuramente i migliori post sono proprio quelli della banconota da 50 e del serial killer/Le Havre ..... ma solo io mi sono commosso leggendo "Pausa pranzo in ufficio tra noodles e Biblios" e "Quella sera che ti prendi perchè te la meriti troppo" ??
    Grazie Andrea

    RispondiElimina
  5. Andrea, sei la nostra MUSA ispiratrice (Un pò pelosa ma va bene lo stesso :D )!!
    Per noi, il Michael Jordan dei GdT!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a entrambi, e grazie delle chiacchiere in chat.
      andrea

      Elimina
  6. I migliori sono tutti i post riguardanti Rosemberg ed in particolare Le Havre ^^.
    E comunque il signore degli anelli decisamente non piace a tutti. Un pezzo della mia compagnia di gioco ancora si lamenta del fatto, durante una partita a Time's Up, non sapevo chi fosse Bilbo Baggings.
    Un nerd atipico, in quanto odio anche la fantascienza in tutte le sue forme e colori...
    Un giorno ci faremo pero` quella famosa partita a Le Havre...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. P.S. Finalmente mi fa commentare sul blog. La ritengo una vittoria!

      Elimina
    2. Molti mi segnalano che hanno problemi a postare i commenti tramite l'ipad (anch'io scimmio un po', e di solito rinuncio).

      Elimina
  7. Cmq caro Dado, a mio modo di vedere, il tuo modo di scrivere ha rivoluzionato il mondo del blog ludico! :)
    +1
    Claudio

    RispondiElimina
  8. Grande Dado!
    Il bicchiere è bello pieno... anche se si svuota in fretta e noi tutti siamo sempre qui ad aspettare che lo riempi grazie ai tuoi post insuperabili.
    Tra quelli che ti leggono ma che commentano poco ci sono io, Alberto P. ancora in attesa di dedicarti la mia prima vittoria con tanto di sabbia e dito medio agli amici pro (:D).
    Qui a Roma hai tanti fan, virtuali e non, quindi rinnovo l'invito: quando passi da queste parti colpo di mail e ci vediamo e/o viceversa farò lo stesso se dovessi trovarmi dalle tue.
    ne approfitto per dirti che: il posto più "romantico" è sicuramente quello della banconota, ma il più divertente, secondo me, è quello del serial killer (sempre per le Havre): http://dadocritico.blogspot.it/2014/01/serial-killer-vende-le-havre-massima.html

    Continua così... ALLA GRANDE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alberto. Sapevo che mi avresti aspettato al varco.
      Grazie delle mail, mi hanno fatto davvero piacere.
      Ho messo un segnalibro sul tuo invito. Il primo che si trova nella città dell'altro fa un fischio.
      andrea

      Elimina
  9. Anche io sono tra i giocatori che si tiene gli appunti delle giocate fatte, risultati e note particolari. Ho iniziato a farlo per motivi stupidi (ho una collezione che ha raggiunto i 200 pezzi ormai e mi giravano le scatole sapere che spesso alcuni titoli rimanevano su uno scaffale per mesi non giocati, quindi segnarmi le partite mi permette di avere un'idea di quanto gioco ai vari titoli), poi ho mantenuto perché è veramente divertente tenere a mente le giocate più folli e memorabili.

    Comunque, ho scoperto il tuo blog da poco come dicevo in un altro post e rinnovo i miei complimenti. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 200.
      Certi numeri continuano a farmi impressione, benchè io stesso sia in dirittura d'arrivo per il centinaio.
      Ma forse è meglio non contarli, non sapere di preciso quante scatole abbiamo, vivere nel dubbio che rassicura la coscienza: "Massì, più o meno, fra i 20 e i ... guarda non so proprio di preciso...non li conto mai".

      Elimina
    2. Non contarli! Non farlo! Quando la prima volta ho scoperto quanti ne avevo creando la mia collezione su BGG ho inavvertitamente regalato un'arma alla mia ragazza che ora oltre a dirmi "Sì, però nella quarta Billy non ti ci espandi!!" si lancia in "200 mi pare abbastanza, no?" :-D :-D :-D

      Per la cronaca, ho letto il post sulle compagne non giocanti e confermo il potere di Takenoko. La mia ragazza ha avuto un'escalation incredibile:
      - è partita da "mah, i giochi da tavolo non è che mi piacciono tanto..."
      - è passata a "una partita a Dixit la dobbiamo proprio fare, che stasera abbiamo ospiti e devono provarlo!"
      - ha cavalcato in pieno il "Takenoko ha il pandino!!! Lo compro subito!" alla Play di 2 anni fa
      - ora è in pieno "Quindi, stasera Concordia?" mentre io sono collassato dal sonno ed è già tanto se riesco ad avere la forza mentale di giocare a dadi.

      Elimina
    3. Ed è così che dovrebbe essere. Se riusciamo ad eliminare i pregiudizi sui giochi da tavolo in via definitiva la vittoria è assicurata per noi appassionati.
      Con le ragazze Takenoko è ormai definitivamente una garanzia, un po' come per me le foto di gattini. È con i maschi il problema. Ed infatti io inizio sempre con i party game per poi, piano piano, subdolamente, avvicinarli ai gestionali. A piccole gocce, uno ogni tanto. In modo che nemmeno se ne accorgano. Se tutto va bene, in qualche mese, ci sarà un "maaa...un puerto rico? dai che quello tuo ha le monete fighissime" E mi vedrai da lontano, con il ghigno, mentre prendo il mio puerto rico anniversary edition... :D

      Elimina
    4. Quella è una strategia ottima. Un'altra che uso io è cercare di avvicinare la gente usando giochi simili a ciò a cui sono abituati, esempio passare da Monopoli a Catan, Goa o Alta Tensione, oppure usare un tema conosciuto per passare da Starcraft ad il gioco da tavolo di Starcraft o dai fumetti Marvel a Marvel Heroes o a Legendary.
      Personalmente ho notato che lo scoglio più grosso da affrontare sono i regolamenti. Ho ancora in mente una scena epica: casa mia, ore 16.00 di sabato, prendo Fury of Dracula nuovo di pacca, appena appena scartato e propongo a ragazza e coppia di amici di provarlo. Prendo il manuale ed iniziamo a leggerlo. Un'ora e quarantacinque minuti dopo, la mia ragazza è addormentata, la moglie del mio amico sta guardando la tv, il mio amico che con me cerca di capire le regole ha lo sguardo vitreo, io ho mal di testa.
      Per questo ho iniziato ad usare questa logica: leggo il manuale, lo riassumo, dimentico delle regole, faccio una partita di prova, mi lamento perché il gioco è sbilanciato, riprendo il manuale, mi accorgo di aver sbagliato le regole, riassumo di nuovo correggendo, riprovo, mi accorgo di altri errori, quindi butto tutto e scarico i riassunti da BGG. :-D :-D :-D

      Elimina
  10. E dire che molti di voi hanno solo visto la punta della barba di quest'uomo...mille interessi, grande capacità di scrivere divertendosi e facendo divertire! E io posso dire di aver pure assaggiato... i suoi peperoncini!!! Aya :))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Manu noi abbiamo condiviso cose che gli umani non dovrebbero mai venire a sapere (ho ancora in mente il tuo racconto sui carcerati, lo stucco e "la melanzana").

      Elimina
    2. Ahahhaahah lo so...ci lovviamo a distanza da sempre :)

      Elimina
  11. Grazie a te per questo blog ricco di spunti e riflessioni. A quasi 40 anni e con 221 giochi sullo scaffale, il tuo modo di scrivere mi regala spesso un altro punto di vista della "vita da tavolo" che spesso mi sfugge. E la cosa bella che noto è che non "forzi" per nulla la penna...è il tuo modo di scrivere così spontaneo e divertente che apprezzo....spero di incrociare a qualche Con i dadi (o i pulzilli se preferisci) ad un tuo tavolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te.

      221 giochi, okay, sono ancora lontano, sono ancora all'entrata del tunnel, sono sereno, sono molto sereno...

      Elimina
  12. Il mio preferito é "io cerco solo di contenere i ratti"!
    http://dadocritico.blogspot.it/2014/05/i-cerco-solo-di-contenere-i-ratti.html

    E il mio bicchiere é pieno (per lo piú di birra :-) ).
    Viking

    RispondiElimina
  13. Grande Andrea, sono un pivello dei board games e il tuo blog per me è un "must"! Sarà quello che racconti ed il modo in cui scrivi, ma mi diverto sempre un sacco ed alla fine è quasi come se avessi giocato anch'io, e questo è per me un pregio quasi inarrivabile. Il mio post preferito è senza dubbio quello del serial killer, fatto salvo che quello sulla banconota è "fuori concorso" perché più che un post di un blog è letteratura! I video sono fenomenali e mi dispiace che ce ne siano pochi, secondo me riesci bene anche in quelli. Quindi grazie a te perché oltre ad "informare" sul mondo ludico, svolgi un vero e proprio servizio sociale rallegrando i tuoi lettori! Buon gioco, Alessandro

    RispondiElimina
  14. Qui ritorno bambino. Aspetto i tuoi post come quando da piccolo aspettavo la mia paghetta settimanale di 5mila lire per poter correre in edicola a comprare i fumetti. E li leggi, li leggi animato da una sete lunga tutta una settimana. Così è il tuo blog. Devo essere sincero, man mano che leggevo i post più letti ed i tuoi preferiti mi stava salendo un po di sconforto (non c'era il mio post preferito-assoluto) ma poi con un colpo di coda eccolo lì: il trittico di giochi isola! Per carità, son tutti belli e anche se molti di questi spesso mi son ritrovato a declamarli agli amici giocatori (mogli non giocanti, panino non rende l'idea, 8x), il trittico è il mio preferito. Poi è il post con cui ho iniziato a leggere il tuo blog! Ti dirò una cosa che non dissi allora (in fondo ero appena arrivato), per me tu non sei lo stephen king dei giochi da tavolo, tu sei il bukowsky dei giochi da tavolo ed il post del trittico ne è la piena conferma.

    Detto questo, augurissimi per le tue 50mila visualizzazioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bukowski.... Allora la citazione "Panino al prosciutto" nel titolo "Panino al prosciutto di Dobble" non ti sarà sfuggita.
      Anche a me Trittico di giochi isola è piaciuto molto, e naturalmente è piaciuta la serata coi compagni di merende...

      Grazie Rabbino!

      Elimina
    2. al tempo ancora non leggevo il blog! ora me lo recupero!

      Elimina