martedì 15 luglio 2014

Abruzzo toccata e fuga

La mia Francy è un'artista nel preparare le valigie per il mare. La sua è un'arte antica, segreta, risalente probabilmente alle geishe: Francy riesce a piegare ogni mio paio di boxer in un origami in grado di occupare pochissimo spazio in valigia. In un kata di movimenti e danze nell'aria, riesce a ripiegare una camicia su se stessa fino a farle prendere le dimensioni di un fazzoletto, roba che io, uomo con caschi di banane al posto delle mani, potrei solo appallottolare e ficcare nel trolley a pugni (e con un paio di "eccccazzovuoientrare!?!?").
Lei invece ha molta grazia, dedica alle valigie tutto il tempo necessario, e alla fine non si dimentica neanche il filo interdentale.
L'amore fa sicuramente la sua parte, ma credo che alla fine gli uomini si sposino per una questione di mera sopravvivenza...

Aspettando la consueta irritazione da sabbia nel costume nei giorni più caldi d'agosto, ci siamo ritagliati qualche giorno di mare e frittura di pesce, nella terra dell'arrosticino, del cacio fritto e del "Com' no?".
Per il weekend flash mob, sono finiti in borsa: Fantascatti 2.0 - Radio Londra - Dobble.

La scorsa estate il gioco più popolare fra le amichette di mia figlia che bazzicavano attorno al nostro ombrellone, è stato indubbiamente Dobble. Credo che quelle carte rotonde non siano rimaste un solo giorno nella tasca davanti del mio zaino, appeso all'ombrellone.
Durante questi pochi giorni di vacanza-demo ho cominciato a testare l'indice di gradimento dei tre titoli, fra le bambine della spiaggia e lo strillone del coccobello.
Fantascatti 2.0
Il gioco di destrezza con miniature in legno, vince il premio della critica di Peppa Pig. Lo spiego senza la regola della rana parlante e i bambini lo imparano piuttosto in fretta. Piace, piace, piace. Anche agli adulti, che si avvicinano a curiosare (e con le mani dietro la schiena suggeriscono ai nipoti). L'unico contro è che se capita in mezzo il classico bambino leggermente più grande, gli altri hanno finito tutti di giocare: le carte se le prende tutte lui e gli altri languono in silenzio.
In un pubblico di sole bambine, invece, ho notato anche una certa "generosità": se una bambina non riesce a prendere niente, le altre rallentano e la aiutano.
Radio Londra
Bella entrata a gamba tesa per questo figlio di secondo letto di Dixit, che ronza in casa Dado Critico da oramai un paio di mesi (credo da quando ne ho letto su Pinco11).
Lo propongo ai bambini un po' moddato, perchè non riescono a comprendere fino in fondo il perchè devono far capire le carte ma senza "dirle" e senza essere troppo espliciti perchè c'è un cattivo in ascolto.
Quindi al di là di mia figlia che lo conosce e lo gioca benissimo (con vere perle che manco le macchine Enigma), gli altri costruiscono frasi molto semplici e le carte vengono sempre indovinate al primo colpo.
Il gioco così diventa puro esercizio, ma va bene così: se si divertono -> funziona.
Dobble
C'è sempre, anche quando non lo vuoi, come la fetta di cetriolino nell'hamburger di McDonald.
Speravo di lasciarmelo un po' alle spalle e passare ad altro (magari qualcosa di più complesso), ma il gioco delle carte rotonde continua a mietere consensi fra i ragazzini.
Alla fine, quando le carte saranno ridotte a brandelli, mi toccherà ricomprarlo e metterlo nell'azoto liquido

Se avete qualche titolo valido da giocare sui lettini pieghevoli con bambini\e di 4-6 anni (e che non abbia 5239523 pedine che possono perdersi nella sabbia), scrivetemi e ricambierò con utili dritte su creme protettive con cui spalmarsi la testa rasata.

10 commenti:

  1. ... Ma come Andrea!!! Vieni in Abruzzo e non dici niente!! :-) Capisco comunque che non è molto sano postare sul blog, in anticipo, le proprie destinazioni delle vacanze!! Ma King of tokyo non te lo sei portato?? I bambini, per lo più i maschietti, impazziscono di gioia per tutte le mazzate che si danno .... certo che la sabbia tra le rotelle segnapunti non è proprio il massimo!! :-) Spero comunque che siate stati bene e che tu abbia messo da parte per qualche giorno la tua passione per la birra e ti sia convertito a dell'ottimo Pecorino!

    RispondiElimina
  2. I tre porcellini non l'hai portato?

    RispondiElimina
  3. Quoto Augusto! Dove sei stato????

    Per bambini 4-6 anni? I dadi di Rory's Story Cube di certo non si rovinano :) Certo, potrebbero perdersi nella sabbia, ma sono solo 9 o al massimo puoi optare per i dadi più grandi. Se mi viene in mente altro te lo dico dopo.

    RispondiElimina
  4. @Gus @Fantavir
    Fra Alba Adriatica e Sanbenedetto... siete di quelle parti?
    Se sì cominciate ad accendere la carbonella, fra poco ci torno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmm... potrei venire da Nord o da Sud... ma in ogni caso starei a 45 minuti.
      Non sono proprio di quelle parte, ma magari fai un fischio prima.

      Elimina
    2. Ciao Andrea, l'importante è che sei stato bene, gli abruzzesi sono molto ospitali .... comunque io vivo ad Ascoli, anche se è a pochi chilometri dalla costa (tra S. Benedetto e Alba c'è o Martinsicuro o Villa Rosa)

      Elimina
  5. potevi venire dalle parti di pescara/francavilla....rostelli a gogo

    RispondiElimina
  6. Per i giochi prova con insalata di scarafaggi!

    RispondiElimina
  7. Dado, io ti consiglierei un buon ... Samurai di Knizia!!!
    Muhuhuhahahaha!!!! :D

    RispondiElimina